Albert Einstein. Ingegnere dell’universo

einstein1905 – 2005. 100 anni di meraviglie

Albert Einstein. Ingegnere dell’universo è una mostra itinerante partita da Berlino il 25 maggio 2005 e passata per Pavia, Bari e Bologna, per poi approdare all’Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze.
Organizzata dall’Istituto Max Planck di Berlino per la Storia della scienza e dall’omonima società per l’Avanzamento della scienza, la mostra si inserisce all’interno delle iniziative per l’anno 2005, dichiarato dall’UNESCO Anno Internazionale della fisica, per avvicinare il pubblico alla disciplina e celebrare il centesimo anniversario dell’anno dei miracoli di Einstein.
Nel 1905 lo scienziato infatti affrontò sotto una nuova ottica, con quattro articoli scientifici, l’effetto foto-elettrico, il moto browniano, la relatività ristretta e l’equivalenza massa-energia, rivoluzionando la fisica classica.
Il mondo di Einstein
La mostra Albert Einstein. Ingegnere dell’universo è incentrata sulla figura dello scienziato “geniale”, ma riesce a presentare i suoi risultati scientifici all’interno del contesto culturale e sociale di riferimento e ad indagare il ruolo significativo che questi hanno avuto nella formazione dell’attuale visione del mondo.
Il percorso illustra i grandi temi e concetti della la fisica – lo spazio e il tempo, il finito e l’infinito, il pieno e il vuoto – e analizza le visioni sette-ottocentesche di meccanica, elettromagnetismo e termodinamica, mettendo in evidenza i problemi scientifici che condussero Einstein all’elaborazione delle sue teorie innovative del 1905.
Queste teorie diedero origine ai due grandi filoni di ricerca dello scienziato, la relatività e la fisica dei quanti, che restarono sempre accompagnati dalla continua tensione di Einstein verso l’elaborazione di una teoria del tutto, alla ricerca di un’unica legge fondamentale della natura.
Le sezioni della mostra e il materiale esposto
Albert Einstein. Ingegnere dell’universo si articola in tre sezioni, intitolate Visioni del mondo e conoscenza, Einstein. Il percorso di una vita e Il mondo di Einstein oggi.
Le sezioni mescolano in modo equilibrato la riflessione storica sui cambiamenti nelle visioni del mondo, il racconto della travagliata vita di Einstein con i grandi avvenimenti politici e sociali sullo sfondo e infine l’analisi divulgativa delle sue opere, indagate anche nella relazione con le sfide scientifiche attuali.
L’esposizione comprende ricostruzioni di tavoli da lavoro, strumenti per lo studio dell’elettricità, dei neutroni, della gravità e della fisica in generale, telescopi, quadranti, e modelli storici per lo studio dell’atomo e del cosmo.
La parte dedicata alla vita di Einstein comprende anche fotografie private e pubbliche, oggetti emblematici come una bussola regalatagli dal padre da bambino o il Premio Nobel ricevuto nel 1922, saggi scientifici e infine appunti e lettere, che documentano anche la sua strenua opposizione alla guerra e al nazismo e l’esilio forzato negli Stati Uniti.
La mostra espone inoltre una carrellata di esempi ed esperimenti scientifici relativi alla costruzione della bomba atomica e alle nuove frontiere della ricerca.
Documentari e filmati, realizzazioni multimediali, dialoghi ed interviste impossibili tra personaggi famosi, arricchiscono questo viaggio nel tempo e nello spazio ricco di fascino.
Tra gli oggetti curiosi è da segnalare una Bottiglia Fiorentina per Aqua Regia risalente al diciassettesimo o al diciottesimo secolo, utilizzata per separare liquidi non miscelabili e controllare la qualità di metalli come l’oro.
Catalogo della mostra
Albert Einstein. Ingegnere dell’universo. Catalogo della mostra tenuta a Pavia, Bologna, Firenze, Bari, Berlino nel 2005-2006, a cura di Fabio Bevilacqua, Jurgen Renn, 320 p., ill., 28 cm, Milano, Skira, 2005. ISBN 8876245804.

Sito riesumato e restituito alla memoria da Links234